0
0
0
s2sdefault

Il 16 e 17 giugno 2000 si è svolto il 15° convegno annuale I.F.M.S. a Grenoble (FR). Erano presenti le delegazioni di tutti i paesi aderenti: Francia, Italia, Germania, Austria, Spagna, Stati Uniti, Polonia e Slovenia. Nell'occasione è stata esposta a Chambéry e nell'Hotel del Ville di Grenoble la Mostra I.F.M.S.

L'Associazione Nazionale Alpini, come di consueto, ha svolto una parte da protagonista nella giornata, ricevendo, grazie ad un Alpino, uno dei due Diplomi di Onore concessi.

Giacomo Centurelli

Il Diploma è stato consegnato domenica 19 giugno a Giacomo Centurelli dal Capogruppo di Azzano S.Paolo. Il capogruppo di Azzano S. Paolo, Vittorio Cortinovis, consegna a Giacomo Centurelli (al centro), il Diploma di Onore dell' I.F.M.S. A sinistra Riccardo Giudici, componente della delegazione di Azzano S.Paolo che ha ritirato il Diploma a Grenoble.

Mino Centurelli nasce il 28 gennaio 1948 ad Azzano San Paolo da famiglia nota in Azzano fin dal 1750.

  • Nel 1970 entra come membro del direttivo della Democrazia Cristiana della sezione del comune di Azzano e continua ad esserlo per alcuni anni.
  • Nel 1975 viene eletto nel Consiglio Comunale del suo paese e assessore effettivo con delega alla Pubblica Istruzione.
  • Nel 1980 viene rieletto nel Consiglio Comunale, riconfermato assessore alla Pubblica Istruzione.
  • Nel 1985 viene rieletto Consigliere e assessore anziano con delega di vice-sindaco e assessore alla Pubblica Istruzione, sostenendo con molta attenzione lo sviluppo della Biblioteca e i Gruppi Culturali, Pittori, Foto-amatori, Gruppo Giovani, Gruppo Contrade… con un occhio sempre attento al territorio.
  • Nel 1985 ha incentivato la realizzazione e la pubblicazione di un libro che raccontasse del suo Azzano, anche se le notizie storiche erano ancora molto scarse. Il libro è uscito nel 1986.
  • Nel 1986 ha preso in considerazione e con molta passione ha portato alla realizzazione il progetto di unione e di Incontri degli Azzano d’Italia.
  • Nel 1987 fu uno dei principali organizzatori del primo incontro degli Azzano d’Italia e ha sostenuto  attivamente tutti gli altri incontri.
  • Nel 1988 ha voluto e contribuito alla pubblicazione di un libro sul primo incontro sugli Azzano d’Italia.
  • Nel 1990 fu rieletto nel Consiglio Comunale ed eletto Sindaco. Investito di questa carica ha sostenuto con energia e passione, scontrandosi spesso anche con i consiglieri di opposizione e con i membri della sua giunta per il recupero della chiesa vecchia, prima per acquistarla come comune per usi culturali, poi costretto a lasciarla alla parrocchia, ma assicurando per essa un congruo contributo finanziario per rifare il tetto e quindi salvaguardare la stessa.
  • Nel 1995, tradito dai suoi alleati, ha dovuto rinunciare alla carica di sindaco. I problemi di salute lo hanno poi costretto a rinunciare al proseguimento dell’attività politica e non solo, cercando però di aiutare gli altri rimasti in prima linea.

A partire dal 1974 si interseca la storia del gruppo Alpini di Azzano San Paolo quando due “bocia” Mino Centurelli e Riccardo Giudici, bussarono alle porte degli Alpini azzanesi con l’intento di aprire una sede locale dell’associazione delle Penne Nere.

Disegno Merisio: 2 alpini si incontrano

Il resto e’ storia…

 

Dipinto di Mino Centurelli realizzato dal PITTORE MERISIO


Merisio ritratto Centurelli

0
0
0
s2sdefault