0
0
0
s2sdefault

28° Congresso I.F.M.S.
UN MESSAGGIO DI FRATERNITÀ

Nei giorni dal 3, 4 e 6 settembre si è svolta presso la sezione di Gorizia, organizzato dall’Ana, il 28° congresso della Federazione dei Soldati di Montagna IFMS, mentre il 5 settembre l’associazione 132° Gorb della Slovenia ha organizzato la 27ª giornata dedicata alla memoria ed alla fratellanza.
Presenti tutte le delegazioni: Italia, Austria, Francia, Germania, Polonia, Stati Uniti, Svizzera, Slovenia, Spagna, e l’ultima affiliata alla Federazione, il Montenegro. La sezione di Bergamo ha partecipato con il vessillo, accompagnato dal responsabile IFMS Antonio Bombardieri e dall’alfiere Alberto Bono; Alessio Granelli ha portato lo stendardo della Federazione e la bandiera IFMS dell’Ana.
La delegazione nazionale ANA era presente al completo con il presidente IFMS Renato Cisilin, i consiglieri Curasì, Spreafico, Vercellino, e i membri esterni Granelli e Perosa. Si sono svolte due riunioni di lavoro dei delegati e un’assemblea generale. Si sono visitati il Museo Alpini di Borgo Castello a Gorizia e la Fortezza di Palmanova con omaggio floreale al nuovo monumento IFMS; sono state deposte corone d’alloro al Sacrario di Redipuglia e al Cimitero austro ungarico di Fogliano. Giovedì 5, tappa in Slovenia a Koboric (Caporetto), con visita allo storico Museo e omaggio al Sacrario con deposizione di una corona; poi al monumento di Log Pod Marganton con camminata lungo il sentiero della pace e visita alla fortezza de Cluse, una volta era la ”Fronte Giulia“ ove si sacrificarono migliaia di soldati degli eserciti belligeranti. Di seguito rientro in Italia a Cividale e visita alla caserma Francescotto, sede dell’8° Reggimento Alpini della Brigata Julia con deposizione di una corona al monumento della gloriosa Brigata.
Venerdì 6, giornata conclusiva dei lavori con l’ammissione ufficiale del Montenegro, come nuovo federato, premiazioni con diploma d’onore e medaglia al merito ai delegati che si sono distinti per impegno e costanza nell’IFMS, per l’ANA a Lucio Vadori. Infine la comunicazione che il 29° congresso 2014 è stato assegnato alla Svizzera ad Andermat, mentre il 30° (2015) sarà ospitato dall’associazione del Montenegro. Al pomeriggio visita ai luoghi della Grande Guerra, sui sentieri del Carso e monte Sabotino.
Le giornate del 28° Congresso ci hanno portato a conoscere luoghi sacri e rivivere gli eroismi di quei tragici periodi, ad onorare il valore di soldati e civili di ogni nazionalità al fine di valorizzare il profondo significato della memoria storica che è monito ed impegno per perseguire e tramandare un futuro di pace e fraternità.

Antonio Bombardieri
Gorizia, settembre 2013

Articolo tratto da Lo Scarpone Orobico di dicembre 2013 - www.anabergamo.it

0
0
0
s2sdefault